Pagina Principale | Indice Pubblicazioni

Dedica | Settembre 1979

Prologo

"Mi vedrai nel volto di ogni donna che incontrerai, perché sei mio." (Rim)

"Nella vita, ci rendiamo conto dell'importanza delle cose solo quando le abbiamo irrimediabilmente perse." (Brown)

Nel mese di marzo del 2020, durante il lockdown in seguito all'epidemia, dovevo stare quasi tutto il giorno a casa. Per passare il tempo, avevo pensato di fare quelle cose che, in condizioni normali, non avrei mai fatto. Una di queste era mettere in ordine il contenuto del grande tiretto del mio comò dove, da anni, giace una marea di carte, documenti e quant'altro.

Così, un giorno, entrando in camera da letto, avevo deciso di mettere ordine in quel tiretto. Dopo averlo svuotato sul letto, mi ero messo con tutta calma a vedere il suo contenuto. C'erano cose da buttare, altre da conservare gelosamente, altre invece da tenere solo come ricordo. Ad un tratto, avevo notato una busta da lettera, leggermente ingiallita che, a prima vista, sembrava una vecchia lettera. Ma non lo era. Non ci potevo chiedere ai miei occhi. Dentro quella busta c'era la poesia che Rim mi scrisse nel giugno del 1980, quasi quarant'anni fa, e che s'intitolava "Perché sei mio".

Da quel momento, del contenuto di quel tiretto non mi interessava più niente. Così, avevo rimesso subito tutto dentro come capitava, poi mi ero seduto sul letto con la poesia in mano. Prima di iniziare a leggerla, istintivamente, l'ho poggiata per un attimo sul mio cuore e ho sentito un mix di tristezza, nostalgia ed altri sentimenti che non riuscissi a capire.

Il ritrovamento di quella poesia, secondo me, non era opera del caso, ma era un messaggio di Rim che mi chiedesse di scrivere la nostra travolgente storia d'amore che, ancora oggi, mi ricordo di ogni suo singolo episodio.

Quella storia, tuttora, la considero la cosa più bella, intensa ed emozionante che mi era successa nella vita. Poco importa poi come era andata a finire. Sono ancora convinto che, senza quella storia, la mia vita non avrebbe avuto nessun significato. E così io ve la racconto, partendo dal lontano settembre del 1979.

Dedica | Settembre 1979